UFFICIO NAZIONALE PER I PROBLEMI SOCIALI E IL LAVORO
DELLA CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA

Sussidio di preghiera

Testo preparato per accompagnare il cammino dei partecipanti
26 Marzo 2021

Dai testi di don Mario Operti:
Le sfide della Pastorale sociale e del lavoro (1)
Le dinamiche nell’evangelizzazione di Cristo che devono essere le dinamiche del nostro impegno missionario. Se ne possono individuare quattro:
a) l’inculturazione dell’annuncio
Annunciare il Vangelo non vuol dire ripetere una lezione che abbiamo imparato a memoria, ma significa dire la Parola di Gesù in modo significativo nei vari contesti e nei vari ambienti di vita. Non si tratta di ripetere delle parole ma di dirle in modo significativo per le persone che ci ascoltano.
b) Il dialogo
Il cristiano vive male la mentalità dell’assedio o della conquista; ha piuttosto la coscienza di dover essere sale e luce... ed entra così in dialogo con la realtà, convinto che Cristo ci precede sulle strade del mondo. Non siamo noi che portiamo Cristo, ma siamo chiamati piuttosto a riconoscerlo e ad annunciarlo.
c) La testimonianza
Siamo chiamati a «far vedere» con la nostra vita che il Vangelo cambia l’esistenza, che il Vangelo è veramente la buona notizia che crea speranza, che dà possibilità, che dà futuro agli uomini.
d) La liberazione o promozione umana
Pensate alla storia dell’Esodo: l’evangelizzazione è sempre opera di liberazione nostra e dei nostri fratelli, perché siamo convinti che questa Parola, nella misura in cui è annunciata in modo autentico, significativo per chi l’ascolta, è Parola che libera e crea novità di vita per le persone e le situazioni.

__________________
(1) MARIO OPERTI, In cammino ogni giorno. Vangelo, giovani, lavoro, a cura di B. BIGNAMI e E. PERINI, Palumbi 2020, 209- 210.

<