UFFICIO NAZIONALE PER I PROBLEMI SOCIALI E IL LAVORO
DELLA CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA

Giustizia e Pace

Ci sono situazioni in cui l’ordine regna; ma non sempre l’assenza della guerra è sinonimo di pace. C’è infatti assenza di conflitto anche nelle situazioni di oppressione, quando il debole soggiace alla prepotenza del forte e non è in grado di reagire e di opporsi. In tal caso la pace apparente è la maschera iniqua di un ordine perverso, fondato sulla forza e sull’ingiustizia: essa sconta la propria menzogna nella minaccia di rivolta che si genera dentro alla disperazione degli oppressi.
Il giogo dell’ingiustizia infatti non è sopportabile a lungo e l’uomo che la subisce è spinto a scuoterlo, anche a costo della vita.
La ferita più profonda inferta dall’ingiustizia è quella della violazione dei diritti umani, e quindi dei diritti dei popoli. La pace infatti non può realizzarsi quando tali diritti propri sono oppressi da una relazione prevaricatrice, o quando sono trascurati o dimenticati dal silenzio e dall’indifferenza (Educare alla pace, Commissione ecclesiale Giustizia e pace – Roma, 24 giugno 1998).

17 maggio 2018

Marcia in memoria di Giovanni Falcone (23 maggio 2018)

Le(g)ali per la pace L’Istituto Comprensivo Fieramosca-Martucci e la Commissione per la Pastorale Sociale e del Lavoro dell’Arcidiocesi di Capua hanno organizzato il 23 maggio 2018 una Marcia in ricordo di Giovanni Falcone. Il magistrato venne assassinato il 23 maggio 1992, mentre rientrava da Roma a Palermo, insieme alla moglie Francesca Morvillo e gli agenti […]

16 maggio 2018

Consulta Nazionale di Pastorale Sociale (20 aprile 2018)

I frutti della Consulta Nazionale di pastorale sociale (CEI Roma, 20 aprile 2018)
Caritas e PSL quale dialogo?

18 aprile 2018

Convegno “Io non ho paura” (Foligno, 19 aprile 2018)

Il programma del convegno inizierà alle ore 9.30 con il ritrovo degli studenti presso la piazzetta 3 Ottobre. Saluto del Sindaco Nando Mismetti e di don Luigi Filippucci Direttore regionale della Migrantes e Responsabile del Progetto Cittadini del Mondo.

13 marzo 2018

Marcia della Pace e della Legalità (Corleone, 17 marzo 2018)

Quest’anno l’Arcivescovo ha scelto come luogo per la “Marcia della Pace e della Legalità” che si terrà sabato 17 marzo 2018, la Città di Corleone, a partire dalle ore 16.00 in Piazza Vittime della mafia. Vai alla pagina della diocesi  

14 dicembre 2017

50ª Marcia per la pace (31 dic. 2017)

Quest’anno ricorre il 50° anniversario di questa marcia di fine anno, la cui prima edizione fu fatta proprio nella diocesi di Bergamo, a Sotto il Monte, paese natale del Santo Papa Giovanni XXIII. Ricorreva a quel tempo il quinto anniversario dell’Enciclica “Pacem in terris”, che era stata promulgata l’11 aprile 1962.

24 novembre 2017

51ª Giornata Mondiale della Pace

Messaggio del Papa per la 50ª Giornata Mondiale della pace che si celebrerà, come ogni anno, il 1° gennaio 2018.Messaggio del Papa per la 50ª Giornata Mondiale della pace che si celebrerà, come ogni anno, il 1° gennaio 2018.

31 dicembre 2016

50ª Giornata Mondiale della Pace (1° gennaio 2017)

La violenza e la pace sono all'origine di due opposti modi di costruire la società. Il moltiplicarsi di focolai di violenza genera gravissime e negative conseguenze sociali: il Santo Padre coglie questa situazione nell'espressione “terza guerra mondiale a pezzi”.

7 dicembre 2016

49ª Marcia per la pace

Questo il titolo del Messaggio per la 50ª Giornata Mondiale della Pace, la quarta di Papa Francesco. La violenza e la pace sono all'origine di due opposti modi di costruire la società. Il moltiplicarsi di focolai di violenza genera gravissime e negative conseguenze sociali: il Santo Padre coglie questa situazione nell'espressione “terza guerra mondiale a pezzi”. La pace, al contrario, ha conseguenze sociali positive e consente di realizzare un vero progresso; dobbiamo, pertanto, muoverci negli spazi del possibile negoziando strade di pace, anche là dove tali strade appaiono tortuose e persino impraticabili. In questo modo, la non violenza potrà assumere un significato più ampio e nuovo: non solo aspirazione, afflato, rifiuto morale della violenza, delle barriere, degli impulsi distruttivi, ma anche metodo politico realistico, aperto alla speranza.

6 giugno 2016

La misericordia del Signore, per ogni essere vivente

Il tema della 11ª Giornata, “La misericordia del Signore, per ogni essere vivente”, vuole aiutare le nostre comunità a vivere nella nostra esperienza di fede, come nei comportamenti quotidiani, nella sua ampiezza senza misura l’amore di Dio verso il creato. Celebrare questo evento nell’Anno giubilare significa permettere a ciascuno di imparare la pratica della benedizione per la bellezza del creato, ascoltando altresì il gemito e la sofferenza della «nostra oppressa e devastata terra», assieme a quello dei «poveri più abbandonati e maltrattati», come ci invita a fare la Lettera Enciclica di papa Francesco, Laudato si’ (cf., n. 2).

<