UFFICIO NAZIONALE PER I PROBLEMI SOCIALI E IL LAVORO
DELLA CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA

Scuola di Formazione all'Impegno Sociale e Politico

Dialoghi per una città possibile
 
Per partecipare occorre iscriversi e versare una quota di € 10,00 contattando la segreteria: Paolo Licciardo o Francesco Sanfilippo.
Le iscrizioni devono pervenire entro il 14 Dicembre 2012. La domanda di iscrizione va presentata all’indirizzo email: pastoralesociale@diocesinicosia.it allegando il proprio curriculum
vitae.
Per garantire la qualità dell’offerta formativa, qualora le iscrizioni dovessero superare il numero di 45, si procederà alla valutazione dei titoli specificati nei curricula dei candidati,
secondo insindacabile giudizio espresso dall’apposita Commissione a tal fine costituita.
17 Dicembre 2012
L’Ufficio Diocesano di Pastorale Sociale e del Lavoro e l’Unità Pastorale Maria SS Annunziata – S. Giuseppe di Leonforte propongono, con inizio il 14 Dicembre 2012, una scuola di formazione socio-politica, rivolta in particolare ai giovani che desiderano, tramite un percorso comune, ispirandosi ai valori cristiani, acquisire responsabilmente delle competenze, dei criteri di giudizio, degli orientamenti, che li mettano in grado di affrontare con maturità e serietà, le principali questioni socio - politiche odierne: le ragioni dell’impegno in politica, il lavoro, lo sviluppo locale, la gestione del territorio, il welfare locale e tanto altro ancora, nonché di relazionarsi consapevolmente con quanti, sotto diversi profili, se ne occupano. Dunque, ci si rivolge a chi crede in una cittadinanza più consapevole e attiva, a chi intende affrontare le sfide della società e del bene comune, per un impegno sociale e politico rinnovato, responsabile e costruttivo. Il tutto, secondo una sapienza non nuova, ma sempre valida, di costruire un mondo migliore di quello che i giovani hanno trovato, e facendo metodologicamente quelle scelte fondamentali che caratterizzano la scuola:
1) l’opzione formativa, per favorire l’edificazione personale, per contribuire a rendere la persona più matura, più responsabile, più motivata, più coerente, rispondendo così ad uno dei più grandi bisogni della persona, la propria vocazione, ed in particolar modo la vocazione all’impegno socio-politico;
2) l’opzione del dialogo: sia le lezioni (aperte al pubblico), che i laboratori (aperti agli iscritti) saranno imperniati sul confronto di idee, di progetti, di approcci culturali diversi, ma tuttavia al servizio della promozione umana, per provocare i partecipanti, circa il loro vissuto di credenti e favorire la loro partecipazione di laici alla vita della società e della Chiesa.
3) L’opzione etica: a partire dalla Dottrina sociale della Chiesa, ci si prefigge la ricerca di una rinnovata etica civile, mettendo soprattutto in evidenza i valori e le condizioni che possono favorire in ogni cittadino, il protagonismo e la responsabilità per il bene comune, per preparare laici competenti e responsabili che si prendano a cuore, le realtà della vita sociale e politica a cominciare delle nostre città.
L’obiettivo è quello di dischiudere il mondo dell’impegno sociale e politico. Non si tratta di una scuola di partito, né si vuole offrire un posto in qualche istituzione. Vogliamo rispondere e risvegliare l’interesse dei giovani per l’ambito socio-politico, gettando un seme perché negli anni a venire i cattolici possano continuare a portare un contributo al dibattito ed all’agire socio-politico nel territorio della nostra Diocesi, favorendo un dialogo fecondo tra le diverse realtà impegnate a vario titolo e con multiformi sensibilità nel settore socio-politico. Favorendo e promuovendo altresì, la comunicazione tra le realtà territoriali diocesane come le parrocchie, i vicariati, i movimenti e le associazioni, che già nel recente passato hanno fatto attività interessate al mondo socio-politico, favorendone la conoscenza reciproca.

 
Nicola Costa
<