UFFICIO NAZIONALE PER I PROBLEMI SOCIALI E IL LAVORO
DELLA CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA

Per una spiritualità cristiana nella vita di lavoro
5 schede proposte dalla PSL del Piemonte

23 Agosto 2002

co nsapevolmente, desiderando avere pace e silenzio per un po' di tempo, cosa assai difficile nei tempi che viviamo. Dio non si spaventa, ma ancora una volta vuole entrare in queste dinamiche della nostra vita, spesso complessa, per cercare nuovi modi di entrare in colloquio amoroso con i suoi figli. L'amore si nutre di dialogo, di reciproco ascolto e così è la preghiera... un atto di amore.

1. QUALE SPIRITUALITA' PER IL POSTMODERNO?
Purificare la memoria, ritornare a riflettere sulle nostre autentiche radici cristiane sono stati momenti molto significativi dell'anno giubilare, ai quali hanno fatto riferimento le schede dell'anno appena trascorso. Facendo tesoro di questa importante esperienza di Chiesa, riprendiamo il cammino di confronto e di ascolto della Parola di Gesù e del suo Spirito. Cercheremo, nei nostri incontri, di intravedere l'azione di Dio nella nostra vita personale e sociale, due realtà che, in molte delle loro dimensioni, manifestano chiaramente la caratteristica della "complessità". La pressione all'individualismo, al consumismo e la scoperta di nuove religiosità, frutto di una miscela di nuovo e di tradizionale, sono solo alcune delle manifestazioni della nostra società postmoderna. L'individualismo radicale, che porta ad un relativismo e soggettivismo alcune volte esasperati, incide fortemente anche nell'ambito lavorativo, come in quello familiare e di relazione amicale. Il confronto con la Parola e la preghiera ci aiuteranno a mettere in luce quanto l'esempio di Gesù e il cammino dei primi cristiani, sia capace di suscitare in noi energie spirituali nuove, capaci di vincere la tentazione di "ritirarci" di fronte alle sfide che il vivere quotidiano ci offre.
2. LA RELAZIONE CON GLI ALTRI: LUOGO DELL'INCONTRO CON DIO
Quando ci chiediamo dove Dio si manifesta e si fa presente nella nostra vita, dobbiamo considerare che siamo stati creati a sua immagine e somiglianza e, proprio per questo, possediamo una struttura che ci porta naturalmente a comunicare con lui Il luogo privilegiato dell'incontro è così la "relazione", il comunicare con se stessi, con gli altri e con Dio. I luoghi in cui viviamo, specialmente quello lavorativo, è quindi luogo privilegiato dell'incontro con Dio, anche se, sappiamo bene, il lavoro è spesso fatica ed occasione di conflitto. L'incontro di preghiera di oggi vuole approfondire il tem a del lavoro proprio come luogo di relazione, occasione di incontro e di autentica comunione, proprio a partire dall'esperienza concreta di ciascuno.
3. QUANDO IL LAVORO E' VERAMENTE UMANO
Il titolo della scheda ci può spingere a considerare il problema da punti di vista diversi: da quello sociologico, con tutte le possibili analisi storiche, fino a quello psicologico, che analizza le attività umane e le conseguenze che hanno negli strati più profondi dell'io. Tutto questo è utile, ma può essere parziale. E'necessario interrogarci su ciò che, per ogni uomo e per noi cristiani in particolare, costituisce la sintesi ed il clima nel quale ogni lavoro o attività si realizza. La spiritualità non è un di più della vita, quindi anche del lavoro: è la vita stessa... è come l'aria che respiriamo.
4. QUESTA SOCIETA' DA AMARE
L'individualismo che pervade il pensiero e l'agire comune ci spinge spesso a chiuderci anche rispetto alla realtà della convivenza sociale. La società civile, in tutte le sue componenti, di cui fa parte anche il mondo del lavoro, rischia di essere considerata soltanto a livello "funzionale", cioè per quanto ci può servire a livello individuale o di piccolo gruppo corporativo. La società civile dovrebbe, invece, ritornare al centro dei nostri pensieri di credenti, con la continua attenzione alla realizzazione del bene comune. Tutte le realtà umane, a partire dalle persone, si possono comprendere se ci si dispone ad un atteggiamento di coscienza e cura, che non è un sentimento, ma un concreto modo di amare. Con il realismo che vuole contraddistinguere questi nostri incontri, ci disponiamo all'ascolto ed alla preghiera per riscoprire questo aspetto della vita che anche Gesù ha vissuto nei confronti della società in cui viveva.
5. LA PREGHIERA NEI LUOGHI DI VITA E DI IMPEGNO
Un aspetto importante della spiritualità del lavoro è il dialogo con Dio... la preghiera. Ciascuno di noi ne fa esperienza, qualche volta in

<