UFFICIO NAZIONALE PER I PROBLEMI SOCIALI E IL LAVORO
DELLA CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA

Un Manifesto per la flessibilità sostenibile

16 Ottobre 2002

Perché un manifesto per la flessibilità sostenibile
Il lavoro umano sta conoscendo molteplici trasformazioni di straordinaria portata. Antiche certezze si sgretolano e insieme nuovi soggetti affollano la scena del lavoro. Rivoluzione telematica, globalizzazione e new economy hanno inciso profondamente sulla dimensione del lavoro umano con riferimento sia al tipo di produzione, sia all’organizzazione del lavoro stesso come pure alle modalità di impiego delle “risorse umane”. Di fronte a questi rivolgimenti, le Acli, Associazioni cristiane dei lavoratori, non possono fare a meno di interrogarsi su quanto, nelle mutate condizioni, i valori che hanno costituito la linfa vitale della sua cultura e della sua azione, siano ancora capaci di illuminare e trasformare l’universo dei nuovi lavori.
Per maggiori informazioni consultare il sito: http://www.acli.it

ALLEGATI

<