UFFICIO NAZIONALE PER I PROBLEMI SOCIALI E IL LAVORO
DELLA CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA

Trilogia di documenti sull’educazione alla legalità, alla socialità e alla pace

-
19 Gennaio 2000

Le note pastorali: Educare alla legalità (1991), Stato sociale ed educazione alla socialità (1995) ed Educare alla pace (1998) costituiscono una piccola trilogia, facilmente accessibile e maneggevole per le modeste dimensioni, ma anche pastoralmente utile. Sottolineiamo la possibilità di adoperare con vantaggio nella pastorale ordinaria questi strumenti, che la Commissione Ecclesiale Giustizia e Pace ha predisposto e la cui pubblicazione è stata approvata dal Consiglio Permanente della Conferenza Episcopale Italiana.
Legalità, socialità, pace: sono valori strettamente collegati, non dissociabili uno dall´altro. La loro attualità è permanente, se non perenne.
L´illegalità, organizzata o individuale ed episodica, non recede dagli ambienti che è riuscita a inquinare o controllare.
La socialità è seriamente minacciata dall´individualismo, dal corporativismo, da una visione grettamente o sottilmente improntata a utilitarismo.
La pace, poi, è un valore così necessario, prezioso, fragile, che non si può mai essere certi d´averla in possesso e godimento una volta per tutte.
L’approfondimento delle tre note pastorali si inserisce nell’impegno auspicato da Giovanni Paolo II nell’enciclica Centesimus annus di insegnare e diffondere la dottrina sociale della Chiesa, come parte essenziale del messaggio cristiano.

<