UFFICIO NAZIONALE PER I PROBLEMI SOCIALI E IL LAVORO
DELLA CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA

Testimoni presenti… e altre notizie utili

-
20 Dicembre 1999

ntiere, l'organizzaz ione che a ricevuti il Nobel per la pace 1999 - Alcuni rappresentanti dell'Operazione Colomba che operano in Kossovo - Mons. Biguzzi - il vescovo italiano rapito in Sierra Leone - 10 bambini soldato della Sierra Leone - Gilles Nicolas - prete cattolico dell'Algeria - Angelica Chiavacci - volontaria senese in Brasile al servizio dei bambini di strada - Mons. Luigi Bettazzi - che ricorderà dom Helder Camara e Mons. Luigi Mori, sacerdote senese che ha lavorato per la pace e per l'ecumenismo. - Alcuni Kosovari Goranzi - provenienti dal sud del Kossovo e accolti dal 1991 a Siena (se ne calcolano circa 800)
In tanti hanno già annunciato la propria partecipazione. Chi intendesse unirsi alla marcia è pregato di darne avviso in segreteria (i numeri telefonici li trovate in calce) dove gli verranno fornite tutte le informazioni logistiche necessarie. Cerchiamo volontari per il servizio d'ordine e per l'animazione durante la marcia. Prego di segnalarsi in segreteria.
Al termine della Marcia ci sarà un momento di festa (dolci tipici senesi) nel chiostro della basilica di San Domenico. Shalom.

Pax Christi Italia Via Petronelli 6 70052 Bisceglie BA Tel. +39.080.3953507 Fax +39.080.3953450 E - Mail: pxitalia@diana.it
Si rinnova anche quest'anno l'appuntamento della Marcia per la pace. I più tra voi avranno saputo da Mosaico di Pace, da Pax Christi InformAzioni o dai manifesti fatti affiggere nelle diocesi che ad ospitare la marcia sarà la città di SIENA.
Dalle 16.00 ci ritroveremo tutti presso la parrocchia di San Miniato dove sarà allestita una segreteria informativa e logistica per chi dovesse arrivare a Siena in mattinata. Per raggiungere la parrocchia bisogna seguire le indicazioni per il Nuovo Policlinico. Per chi arriva da direzione Firenze è consigliata l'uscita Siena-Nord e per chi giunge da Arezzo-Roma è bene entrare direttamente in città senza imboccare la tangenziale. Spero comunque che i nostri amici locali abbiano attrezzato il percorso con indicazioni ad hoc ben visibili.
Il percorso ci porterà attraverso i luoghi significativi della storia dei grandi testimoni di pace della storia senese (e non solo): la Chiesa dell'Osservanza in cui ha predicato Bernardino da Siena, la Chiesa di San Francesco e la Basilica di San Domenico significativa per il ricordo di Caterina, donna instancabile operatrice di pace nella sua epoca. La marcia si concluderà a mezzanotte con la celebrazione dell'Eucarestia nel Duomo.
Come ogni anno saremo alternativi ai cenoni ed ai veglioni vari e destineremo il frutto della cena-digiuno (il corrispettivo di quanto avremmo speso per la cena...) all'ingresso in Duomo. La somma raccolta sarà destinata ad un progetto a favore dei meninos de rua di San Paolo del Brasile e per la riduzione del debito estero.
Nella riflessioni ci faremo guidare da alcune parole chiave significative per l'anno giubilare che ci sta davanti: il cammino, la porta, il perdono e la solidarietà. Per questo nelle tappe nel corso della marcia offriranno tra gli altri la propria testimonianza:
- Antonietta Potente - domenicana impegnata tra gli indios della Bolivia - Nicoletta Dentico - responsabile della sezione italiana di Medici senza fro

<