UFFICIO NAZIONALE PER I PROBLEMI SOCIALI E IL LAVORO
DELLA CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA

Presentazione

14 Febbraio 2002

PRESENTAZIONE
Questo numero del notiziario è molto articolato e raccoglie vari momenti delle attenzioni e del lavoro svolto dall'ufficio in questi ultimi mesi. Al messaggio del Santo Padre per la giornata della pace del 1 gennaio 2002, che apre questo numero, utile strumento di riflessione per orientarsi nella odierna complessa situazione internazionale, ispiratore come ogni anno dei contenuti della marcia della pace del 31 dicembre 2001, segue la stimolante presentazione degli orientamenti pastorali della Chiesa italiana per il prossimo decennio che il segretario generale S.E. Mons. Giuseppe Betori ha rivolto ai membri della consulta nazionale nell'incontro di settembre.
I due appuntamenti: la festa dei giovani lavoratori… o quasi, svoltasi a Bari nei giorni 9 e 10 giugno, frutto del tavolo "giovani e lavoro" che ha visto come particolari protagonisti la Gioc e il Progetto Policoro; e l'incontro del 7 luglio a Genova delle associazioni cattoliche in vista del G8, sono qui ricordati attraverso alcuni testi: il documento preparatorio alla festa di Bari; alcuni illuminanti interventi quali l'Angelus di Giovanni Paolo II, l'intervento del Card. Dionigi Tettamanzi al teatro Carlo Felice di Genova, la lettera dei vescovi liguri ai fedeli delle loro chiese in occasione del G8.
La nostra attenzione ai problemi della salvaguardia del creato continua con la presentazione delle conclusioni della terza conferenza dei responsabili per l'ambiente presso le Conferenze Episcopali d'Europa svoltasi a Badin (Slovacchia) su "stili di vita e sviluppo sostenibile"; con la riflessione etico-sociale su Globalizzazione e ambiente del prof. Karl Golser, e con la pubblicazione della Carta Ecumenica firmata a Strasburgo il 22 aprile 2001 dal metropolita Jeremie, presidente del Kek e dal Card. Miloslav Vlk, presidente del CCEE della quale sottolineiamo in particolare il paragrafo n. 9 dedicato espressamente alla salvaguardia del creato.
Il seminario "una quotidianità di lavoro… carica di spiritualità" realizzato in collaborazione con USMI e CISM, tappa di un cammino iniziato sei anni fa, presentato nella sintesi del dott. Luigi Russo, nell'attingere ai tesori dell'esperienza del mondo religioso offre una proposta di evangelizzazione e di cammino spirituale per laici.
Ricchezza della Chiesa e scambio dei doni è la riflessione che il prof. Colzani ha rivolto ai membri di cooperative cattoliche della Lombardia e della Campania e Basilicata, riunite in un convegno a Bergamo nell'ambito dei rapporti di reciprocità del Progetto Policoro. "Il paese non crescerà se non insieme" diceva già il documento La Chiesa italiana e le prospettive del paese ispiratore dell'altro: Chiesa italiana e Mezzogiorno: sviluppo nella solidarietà. Mettere in circolazione le ricchezze proprie di ogni chiesa locale in una ritrovata solidarietà nord-sud - sud-nord è la sfida dei rapporti di reciprocità.
La riforma del rapporto fra stato e autonomie è uno dei grandi cantieri della transizione costituzionale iniziata in Italia dai primi anni novanta. Pubblichiamo la riflessione che il prof. Marco Olivetti ha offerto ai membri del tavolo "Società civile - terzo settore".
Il 14 settembre 2001 ricorreva il ventesimo anniversario della Laborem Exercens. Pubblichiamo il contributo di S.E. Mons. Cesare Bonicelli, vescovo di Parma, membro della Commissione Episcopale per i problemi sociali e il Lavoro, la giustizia e la pace, tenuto in un seminario di studio promosso dall'ufficio regionale dell'Emilia Romagna. Infine alcune recensioni di libri sulla dottrina sociale della chiesa editi da amici e collaboratori.
Don Paolo Tarchi Direttore dell'ufficio nazionale per i problemi sociali e il lavoro

<