UFFICIO NAZIONALE PER I PROBLEMI SOCIALI E IL LAVORO
DELLA CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA

Presentazione

-
15 Gennaio 2001

In questo ultimo numero dell'anno 2000 sono raccolti soprattutto omelie e messaggi che Giovanni Paolo II° ha rivolto in occasione dei giubilei delle varie categorie del mondo del lavoro. Ripercorrendo l'Anno Santo che sta per concludersi abbiamo celebrato il 19 marzo il Giubileo degli artigiani; festeggiato il primo maggio con il Giubileo dei lavoratori e concluso, nella giornata del ringraziamento (12 novembre) con il Giubileo del mondo agricolo. "L'anno giubilare, mentre porta il nostro sguardo sul mistero dell'Incarnazione, ci invita a riflettere con particolare intensità sulla vita nascosta di Gesù a Nazaret. Fu lì che egli passò la maggior parte della sua esistenza terrena. Con la sua operosità silenziosa nella bottega di Giuseppe, Gesù offrì la più alta dimostrazione della dignità del lavoro" (Omelia del santo Padre del 1° Maggio). Le parole del Papa hanno confermato il cammino preparatorio sintetizzato nei tre documenti "Capaci di realizzare ogni sorta di lavoro e ideatori di progetti"; "Lavoro per tutti: cammino di solidarietà e di giustizia"; "Terra di Dio, terra dell'uomo". Abbiamo inserito in questo numero del notiziario anche le omelie e i messaggi che Giovanni Paolo II° ha rivolto ai governanti e ai parlamentari nel loro Giubileo del 4 e 5 novembre e la Lettera apostolica per la proclamazione di San Tommaso Moro Patrono dei governanti e dei politici. Infine: il 2000 è anche il 25° anno di attività dell'Ufficio nazionale per i problemi sociali e il lavoro; per questo abbiamo ritenuto importante pubblicare la rilettura storica che S.E. Mons. Fernando Charrier ha offerto in apertura della Consulta Nazionale del 13 novembre scorso e le conclusioni del nuovo presidente della Commissione Episcopale S.E. Mons. Giancarlo Maria Bregantini.

<