UFFICIO NAZIONALE PER I PROBLEMI SOCIALI E IL LAVORO
DELLA CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA

Intervento di Pier Paolo Donati alla Tavola Rotonda 1 della Sessione Politica e Poteri

44a Settimana Sociale dei Cattolici Italiani
9 Ottobre 2004

1. Il problema: la democrazia come relazione fra il politico e il civile.

Da Aristotele sino ad oggi, la democrazia ha avuto molte e diverse interpretazioni e attuazioni. Si è soliti distinguere fra la democrazia degli antichi (basata su criteri a carattere ascrittivo e selettivo) e la democrazia dei moderni (basata su criteri a carattere acquisitivo e ugualitario). Ma tante altre distinzioni possono venire in campo: la democrazia può essere distinta dalla monarchia e dall'oligarchia, come dalla dittatura e dall’anarchia, o ancora si può distinguere fra democrazia e tecnocrazia, fra democrazia e videocrazia, e così via. Noi siamo oggi alla ricerca di una concezione dopo-moderna () che sia compatibile con il pensiero sociale cristiano, in primo luogo quanto al rispetto e alla tutela della dignità umana

ALLEGATI

<