UFFICIO NAZIONALE PER I PROBLEMI SOCIALI E IL LAVORO
DELLA CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA

Intervento di Alberto Abruzzese alla Tavola Rotonda della Sessione Democrazia e Informazione

44a Settimana Sociale dei Cattolici Italiani
9 Ottobre 2004

Per ragionare sulla comunicazione a quale interpretazione di democrazia dobbiamo riferirci? Dobbiamo gettare i valori della democrazia davanti a noi o alle nostre spalle? Quanto reggono oggi le istituzioni delegate a comprendere la società e i suoi conflitti? Il "pensiero escluso" dell'esperienza integralmente mondana. Tanto le trasformazioni della società occidentale quanto le sue forme di comunicazione sono in relazione con i transiti del soggetto moderno: il punto di crisi che stiamo vivendo è nel crollo delle strategie collettive rispetto alle tattiche personali. Partendo da questi nodi sul post-industriale, post-moderno e post-umano si può tentare di capire anche il rapporto tra media e guerra, tra media e potere, tra dimensione ludica e dimensione tragica del quotidiano.

ALLEGATI

<