UFFICIO NAZIONALE PER I PROBLEMI SOCIALI E IL LAVORO
DELLA CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA

Giovani, famiglia e bene comune, di Claudio Gentili*

FONTE: L'Osservatore Romano - 17 giugno 2010 In Spagna li chiamano gèneracion nini. Concetto che riassume la condizione di un ragazzo adulto che non studia e non lavoro, e ovviamente, vive con i genitori. In Francia li chiamano Tanguy, dall'omonimo film uscito nel 2001, che narra la storia di un giovane che a 28 anni vive […]
19 Giugno 2010
FONTE: L'Osservatore Romano - 17 giugno 2010
 

In Spagna li chiamano gèneracion nini. Concetto che riassume la condizione di un ragazzo adulto che non studia e non lavoro, e ovviamente, vive con i genitori. In Francia li chiamano Tanguy, dall'omonimo film uscito nel 2001, che narra la storia di un giovane che a 28 anni vive ancora con i genitori. O adulescent, dalla contrazione di adulte e adolescence. In Germania li chiamano nesthocker - uccello che resta nel nido. In Polonia li definiscono na arnuszku rodzcowi - nelle tasche dei genitori.

In Italia, l'ultimo rapporto Istat conferma che i giovani che non studiano e non lavorano raggiungono quasi il 30 per cento. Sono i giovani, infatti, le principali vittime della crisi economia. E i dati dimostrano che è la famiglia il vero ammortizzatore sociale, insieme, e forse più, della cassa integrazione, contro gli effetti devastanti della crisi. Le famiglie hanno costituito un efficace welfare di sostegno a chi è in più difficoltà a causa della disoccupazione.
 
...
 
* Direttore de "La Società"
 
 
 
<