UFFICIO NAZIONALE PER I PROBLEMI SOCIALI E IL LAVORO
DELLA CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA

“Credimi, tu non devi smettere di giocare agli indiani… il tuo destino non è nella ruota, ma è nelle tue mani!”

-
6 Settembre 2000

"Credimi, tu non devi smettere di giocare agli indiani... il tuo destino non è nella ruota, ma è nelle tue mani!"
Relazione di carattere teologico sull'evangelizzazione come forma di investimento sui giovani lavoratori
don Andrea Andreozzi - docente di Sacra Scrittura all'Istituto Teologico Marchigiano

Introduzione
Nel film visto ieri (Preferisco il rumore del mare di Mimmo Calopresti) Matteo, il giovane protagonista, apre e chiude la storia, con quella che in termini letterari potrebbe essere definita un'inclusione e, in termini cinematografici, mi pare che si chiami feedback. Anche nel Vangelo di Giovanni troviamo un personaggio che appare all'inizio e alla fine della storia, un personaggio secondario, che conosciamo appena, dal profilo basso, uno di quelli che potremmo chiamare, con il linguaggio della relazione sociologica di questa mattina, "lavoratori non di primo livello". I Vangeli sono ricchi di questi "figli di un Dio minore", che fanno una breve comparsa sulla scena e che rischiano di essere facilmente dimenticati.

(Per scaricarsi l'intera relazione cliccare sul file allegato: Andreoz.rtf)

ALLEGATI

    <