UFFICIO NAZIONALE PER I PROBLEMI SOCIALI E IL LAVORO
DELLA CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA

Convegno: “Pacem in Terris” –

«Un impegno sempre attuale: educare alla pace». Così Giovanni Paolo II nel Messaggio per la Giornata mondiale del 1° gennaio 2004. Educare alla pace «è oggi più urgente che mai, perché gliuomini, di fronte alle tragedie che continuano ad affliggerel’umanità, sono tentati di cedere al fatalismo, quasi che la pace sia un ideale irraggiungibile. La Chiesa, invece, ha sempre insegnato e insegna ancor oggi un assioma molto semplice: la pace è possibile. Anzi, la Chiesa non si stanca di ripetere: la pace è doverosa» (Giovanni Paolo II, Un impegno sempre attuale: educare alla Pace, n. 4). Per i cristiani l’impegno di educare se stessi e gli altri alla pace appartiene al genio stesso della loro religione (ibidem, n. 3).
16 Settembre 2008

Prefazione

... Per questo motivo desideriamo offrire a “chi ha l’animo ben disposto” e a quanti sentono la responsabilità educativa, la ricchezza di riflessioni scaturite dal convegno sull’enciclica Pacem in terris a quaranta anni dalla sua pubblicazione, svoltosi nei luoghi di origine di papa Giovanni XXIII e promosso dalla Commissione per i problemi sociali e il lavoro, la giustizia e la pace della Conferenza Episcopale Italiana, Pax Christi e Caritas italiana. Gli interventi riportati aiutano a comprendere più in profondità la dimensione profetica ma anche la sorprendente attualità dell’enciclica, il valore sempre attuale del metodo dei segni dei tempi e infine la radice di ogni fiduciosa speranza, Cristo nostra pace. 
 
 
 
 
 

<