UFFICIO NAZIONALE PER I PROBLEMI SOCIALI E IL LAVORO
DELLA CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA

Appunti per un’ethos della responsabilità per il creato. Nuovi stili di vita sostenibili richiesti al singolo cristiano ed alle comunità ecclesiali

-
6 Settembre 2000

Appunti per un'ethos della responsabilità per il creato Nuovi stili di vita sostenibili richiesti al singolo cristiano ed alle comunità ecclesiali
p. Karl Golser Istituto per la giustizia, la pace e la salvaguardia del creato, Bressanone (BZ)
Introduzione
Questo seminario di studio si inserisce nell'impegno portato avanti dal Consiglio delle Conferenze Episcopali Europee (CCEE) per adempiere alle "raccomandazioni operative" espresse alle Chiese cristiane d'Europa dalla Seconda Assemblea Ecumenica Europea di Graz del giugno 1997, in particolar modo in merito alle serie cinque delle raccomandazioni che si riferiscono a "una nuova prassi ecologica, ora e in vista delle future generazioni" . La Segreteria della CCEE a tal fine ha già organizzato due convegni europei, il primo a Celje in Slovenia nel maggio 1999 ed il secondo a Bad Honnef in Germania nel maggio di quest'anno. La Conferenza Episcopale Italiana a sua volta ha voluto aderire a questo impegno europeo comune ed in settembre del 1999 ha convocato un gruppo di lavoro presso il suo Ufficio Nazionale per i problemi sociali e il lavoro. Da questo nostro seminario di studio dovrebbero emergere anche delle indicazioni per la costituenda nuova Commissione Episcopale della CEI che si occuperà dei problemi sociali e del lavoro, ma anche di giustizia, pace e salvaguardia del creato.
(Per scaricarsi l'intera relazione cliccare sul file allegato: Golser.rtf)

ALLEGATI

    <